Seleziona una pagina

POMPE DI CALORE

pompe di calore

Tutte le nuove costruzioni, specialmente quelle di classe energetica alta, installano pompe di calore per climatizzare gli ambienti e produrre l’ acqua calda sanitaria. Produrre elettricamente tutto il fabbisogno, oltre a far risparmiare, mantiene pulita l’ aria intorno alle abitazioni che ne sono provviste. Se si dispone poi di una domotica la gestione e il controllo dell’ energia è ottimizzato e regolato anche a distanza. Esistono tante tipologie di pompe di calore ma il principio di funzionamento è più o meno lo stesso. Utilizzano il ciclo frigorifico viene assorbito calore dall’ ambiente circostante ( macchina esterna in caso di riscaldamento o quella interna nel caso di raffrescamento).

pompa di calore riscaldamento e acs

Generalmente esistono pompe di calore acqua acqua (per esempio quelle che prelevano acqua da pozzi e trasferiscono caldo o freddo nei pavimenti radianti o in fancoil), pompe di calore aria acqua (quelli che hanno una macchina esterna e li prelevano calore o cedono calore da o all’ aria esterna trasferendola sempre in radianti o fancoil) o pompe di calore Aria Aria che sono i classici climatizzatori (prelevano o cedono calore tramite macchina interna o esterna a secondo se si deve far caldo o freddo).

Ogni progettista ha le sue idee in merito a come installare le pompe di calore. Noi riteniamo che in una abitazione è consigliabile installare pompe di calore separate per la gestione del riscaldamento e dell’ acqua sanitatia. Il motivo è che per l’ acqua sanitaria rende maggiormante una con un determinato gas mentre per il riscaldamento andrebbe meglio una macchina con gas specifici più efficienti nelle basse temperature. Inoltre se si toglie l’ incombenza della produzione di acqua sanitaria, si possono scporporate le due potenze necessarie.

Di conseguenza il costo di quella per riscaldare ambienti sarà inferiore e con la differenza ci si ripaga l’ altra (almeno una buona parte). Inoltre si avrà anche il vantaggio di evitare l’ installazione della trifase (se la casa non è molto grande e energivora).

pompe di calore funzionamento

Il ciclo frigorifero è un ciclo termodinamico che trasferisce calore da un ambiente a bassa temperatura a uno che ha una temperatura maggiore. In poche è possibile trasferire calore da un ambiente freddo a uno caldo con utilizzando l’ elettricità e alcuni accorgimenti tecnologici.

Il ciclo frigorifico spiegandolo in modo semplice è costituito da un circuito chiuso contenete un fluido (nella stragrande maggior parte viene utilizzato una tipologia di gas particolare), un compressore, un evaporatore e un condensatore oltre a un laminatore. Il fluido passa dallo stato gassoso a liquido tramite l’ aumento della pressione che avviene per mezzo del compressore.

Aumentando la sua pressione si innalza anche la sua temperatura passando allo stato liquido. Successivamente il gas liquido viene fatto espandere ed evaporare sottraendo calore nel suo cambiamento di stato.

pompe di calore: Energia gratuita se funzionanti con fotovoltaico

A differenza delle caldaie che per il funzionamento necessitano di gas (che non possiamo autoprodurci, le pompe di calore funzionano tramite elettricità che può esser autoprodotta. Se si possiede un impianto fotovoltaico e si utilizzano pompe di calore per riscaldare o raffrescare la casa, si ottiene unergia a costo zero ogni volta che le due cose funzionano contemporaneamente. Infatti le pompe di calore aumentano la percentuale di energia autoconsumata abbassando notevolmente i costi energetici. Si consideri che, specialmente in estate, le pompe di calore devono funzionare nei molenti più caldi che corrispondono anche al momento in cui il fotovoltaico produce tantissimo.

di seguito alcuni link che potrebbero interessarti:

Impianti fotovoltaici, sanificare la casa, forniture termoidrauliche, termodinamico

Contattaci

4 + 15 =