Seleziona una pagina

Osmosi Inversa

OSMOSI INVERSA

 L’ acqua è la fonte di vita da cui è nata la vita. Senza acqua non esisterebbe nessun essere vivente. L’ uomo utilizza tantissima acqua sia nelle abitazioni, nell’ industria e in agricoltura. Per esser utilizzata al meglio in ogni processo l’ acqua deve esser trattata per svariate ragioni. Dal momento che dalla fonte alle nostre case l’ acqua raccoglie moltissimi elementi durante il suo tragitto e che non tutti sono idonei o salutari, esistono metodi e sistemi che filtrano in modo più o meno specifico quello che si vuole andare a togliere prima di utilizzarla. Uno dei sistemi più efficaci è l’ Osmosi Inversa.

come funziona l’ osmosi inversa

Questo è un sistema molto efficiente che filtra l’ acqua trattandola attraverso una membrana porosa. Questa membtana trattiene tutto quello che generalmente è disciolto nell’ acqua. E’ in grado di eliminare il 95% di calcio (calcare), fosfati, nitrati, metalli pesanti (piombo e altre sostanze inquinanti solitamente presenti). Ha una elevata precisione di filtrazione e riesce a eliminare anche virus e batteri, riducendo anche il livello di minerali sciolti come nitrati, solfati, carbonati, sodio ecc.. Dopo il trattamento l’ acqua risulta cristallina e pura.

Osmosi Inversa 1

Tipologie di impianti

In commercio si possono trovare alcuni modelli diversi tra di loro per concezione di funzionamento:

  1. Osmosi inversa a produzione diretta
  2. Osmosi inversa ad accumulo

impianto a produzione diretta

L’ osmosi inversa a produzione diretta viene attivata direttamente nel momento in cui avviene il prelievo dell’ acqua (quando si apre il rubinetto per intenderci) e si disattiva quando il prelievo è cessato. Questa tipologia di impianto prevede che la potenza sia proporzionata agli effettivi fabbisogni e della portata globale dell’ impianto idrico moltiplicato per ogni punto di prelievo dell’ utilizzatore (docce, rubinetti, lavatrici ecc..). Generalmente ha costi maggiori perchè deve essere abbastanza potente per soddisfare i picchi di consumo istantaneamente.

impianto ad accumulo

L’ osmosi inversa ad accumulo invece è molto meno costoso dal momento che è possibile sottodimensionare l’ impianto rispetto a quello a produzione diretta. Infatti avendo un accumulo (proporzionato ai fabbisogni giornalieri) prepara una certa quantità di acqua che va ad accumulare in appositi contenitori mentre non ci sono prelievi. In questo modo ogni prelievo avrà la sua fornitura di acqua osmotizzata senza attendere e in maniera abbondante. Il vandaggio che ne deriva sono l’ economicità di acquisto lo svantaggio è quello che occupa maggior spazio e non sempre è disponibile.

trattamento dell’ acqua nell’ industria

Nell’ industria, specialmente quella alimentare, è indispensabile il trattamento dell’ acqua prima del suo utilizzo. I volumi dell’ acqua sono talmente elevati che se non venisse trattata correttamente si avrebbero notevoli problematiche tecniche legate alla formazione nelle tubazioni o macchinari oltre ad altri problemi legati a presenze specifiche di microrganismi sospesi, arsenico o altro che non fosse idoneo all’ utilizzo in quella determinata produzione industriale. Ogni acquedotto o pozzo va preventivamente analizzato per conoscere la composizione esatta dell’ acqua e poi si decide che tipologia di impianto andare a realizzare per eliminare quello che non si vuole rimanga.

trattamento dell’ acqua nell’ agricoltura

Anche in agricoltura si utilizza moltissima acqua. quella per irrigare la si prende direttamente da canali di irrigazione ma quella per allevamenti dovrebbe assolutamente esser trattata per garantire la salute degli animali e di conseguenza anche la nostra. Per esempio quello che le mucche bevono poi si ritroverà nel latte che consumiamo e nella carne che mangeremo. Da qui si capisce che il trattamento dell’ acqua è molto importante anche se potrebbe sembrare il contrario. 

Contattaci

14 + 15 =